giovedì 13 dicembre 2012

"Curiosità": 8) Assistenza remota.

In questo blog non ho mai trattato argomenti riguardo l'informatica o l'elettronica, insomma la tecnologia in particolare. Sin dall'inizio mi ero posto come obiettivo di argomentare o per essere più preciso, come avevo descritto nel primo post e cioè "Il perchè di questo BLOG.", "di approfondire, analizzare (parola a cui mi son ispirato per assegnare il nome al mio blog) molteplici argomenti senza un tema fisso". Beh... spero di fare cosa gradita ai lettori, oggi tratterò per la prima volta un argomento informatico. L'ho inserito nella classificazione "Curiosità" e se l'argomento desterà curiosità (scusate per la ripetizione del termine) creerò un menù a parte dove inserirò altri argomenti.
Quello di cui vi parlo in questo post vuole essere una sorta di "guida". Molte volte io stesso mi son imbattuto in alcune problematiche informatiche o tecnologiche e senza una guida non sarei stato capace di risolvere. Per questo ho deciso di dare informazioni utili magari per chi non è molto pratico o per chi non è riuscito a trovare una risposta ad un suo problema.
Oggi tratterò l'argomento inerente l'assistenza remota. L'assistenza remota è un modo pratico per dare accesso a una persona fidata, come potrebbe essere un amico o chi ci ha venduto il computer, di connettersi al nostro computer e illustrarci visivamente come risolvere un problema, cioè noi vedremo sul nostro monitor le operazione che lui farà dalla sua postazione ma usando il nostro computer. E questa operazione può essere fatta da qualsiasi parte del mondo, basta che entrambi abbiamo una connessione internet.
L'assistenza remota può essere fatta con molteplici programmi e la prerogativa è che entrambi i terminali abbiano installato lo stesso software di comunicazione. Uno dei software che a mio parere è sembrato molto semplice da usare è "Avast Free Antivirus". Avete letto benissimo, è un antivirus molto completo e affidabile che ha integrato la funzione di "assistenza remota". Quindi con un unico programma avremmo due funzioni essenziali. Precisiamo che stiamo lavorando su piattaforma Windows.
Per iniziare bisogna aver installato il software e per farlo basta scaricare l'ultima versione FREE dal sito del produttore www.avast.com/it-it/free-antivirus-download e cliccare su "SCARICA" come nell'immagine sottostante. Logicamente se qualcuno voglia acquistare una versione a pagamento potrà farlo scaricandola.
 
Per completare l'installazione aprite il file scaricato e seguite i vari passaggi. Poi per poter continuare ad usare questo ottimo antivirus bisogna registrare una vostra email.
Sto dando per scontato che chiunque sappia installare il programma in quanto i passaggi sono semplicissimi ma se qualcuno dovesse trovare qualche problema non esiti a contattarmi o a lasciare un commento a questo post. Ritorniamo all'argomento principale e cioè all'assistenza remota. Dopo aver installato il programma dovrebbe esserci l'icona di Avast nella barra applicazioni, quindi da lì potremmo aprire il pannello del programma oltre che dal menù "Start->Tutti i programmi". Per poter accedere all'opzione dobbiamo cliccare su "PROTEZIONE AGGIUNTIVA".
 Si aprirà un sottomenù, noi cliccheremo su "Assistenza remota".
Si aprirà una nuova schermata e cioè quella inerente all'assistenza remota dove ci dà la possibilità di scegliere tra "PERMETTI IL CONTROLLO REMOTO" e "CONTROLLA IL COMPUTER REMOTO". Le due opzioni sono facilmente intuibili: sulla prima opzione deve cliccare chi ha bisogno di assistenza, invece sulla seconda opzione deve cliccare chi deve dare assistenza. Quindi il primo dovrà comunicare al secondo una password che gli verrà assegnata dopo aver cliccato e il secondo dovrà digitare la stessa password.
 
Nel computer del primo apparirà una schermata che visualizzerà i contenuti del secondo e lo stesso accadrà nell'altro computer con la differenza che il secondo vedrà il suo computer "comandato a distanza".


martedì 8 maggio 2012

"Curiosità": 7) Morphing fotografico di Alessandro Del Piero con la maglia della Juventus.

video

video

Alessandro Del Piero è campione d'Italia 2011-2012 con la sua Juventus! Domenica 6 maggio 2012 ha vinto il suo ennesimo scudetto con una giornata di anticipo, aiutata da un'ottima Inter che ha battuto l'unica antagonista della Juventus, il Milan, per 4 a 2.
Alessandro Del Piero gioca nella Juventus dal lontano 1993 quando "Giampiero Boniperti chiuse la trattativa con il Padova in 24 ore, doveva fare in fretta perché mi seguiva anche la Fiorentina e soprattutto il Milan" (fonte: Alessandrodelpiero.com). Ci ha giocato per ben 19 anni dove ha vinto tutto quello che si poteva vincere con una squadra di calcio, dal primo trofeo, la Coppa Italia del 1994-1995, fino a quest'anno, l'ultimo trofeo, lo Scudetto Italiano 2011-2012.
Del Piero è un'icona del calcio italiano, un giocatore che ha eccelso nel suo campo ma che non si è mai montato la testa. Ha sempre fatto il suo dovere con grande rispetto di chi lo allenava e di chi giocava con lui. Con la sua squadra è stato fedele sempre anche quando è stata retrocessa in serie B "Quello che mi è accaduto nell'estate del 2006 non l'avrei mai potuto neppure immaginare. E invece è successo, tutto vero, mi sono ritrovato con uno scudetto vinto e poi tolto, con la Coppa del Mondo tra le mani, con l'ansia di non conoscere il futuro della mia squadra per la quale si parlava addirittura di serie C (!). E alla fine mi sono risvegliato, tra sogno e incubo, con una sola certezza: io sono dentro, io ci sarò, qualunque cosa accada" (fonte: Alessandrodelpiero.com).
Ogni tifoso della propria squadra di calcio vorrebbe che i suoi beniamini si comportassero come questo grande sportivo, invece puntualmente ci ritroviamo a fine campionato apprendendo notizie di questo o di quel calciatore che vuole lasciare la propria squadra perchè non si è qualificata per la Champions League o per l'Europa League o, peggio ancora, che vuole lasciare la propria squadra perchè non merita quei pochi milioni di euro (poverino!) ma di più. Beh, Del Piero è l'esempio positivo del calcio italiano.
Italianalisi ha voluto ripercorrere la carriera del calciatore Juventino in un modo particolare. Abbiamo elaborato un morphing fotografico con le "figurine" di tutti i suoi trascorsi alla Juventus, dal 1993-1994 fino al 2011-2012.

mercoledì 4 aprile 2012

"Curiosità": 6) L'auto volante (The flying car).

Come potevamo esimerci dal riportare una notizia del genere. Dal titolo si capisce, ebbene sì, la prima auto volante o se vi fa piacere il primo aereo che circola per strada. La cosa in fondo non cambia, è un veicolo particolare che può sia circolare per le strade cittadine che volare.
Da sempre il volo ha affascinato l'uomo, tanti sono i film, i documentari e i cartoni animati che ci hanno fatto sognare mostrandoci ogni volta uno pseudoveicolo capace anche di volare, ma adesso è pura realtà. Si chiama Transition, e' stato progettato, realizzato e collaudato dalla compagnia statunitense Terrafugia. Il veicolo ha le sembianze di un'auto e ai suoi lati ha le ali ripiegabili. Si trasforma da auto ad aereo o auto volante premendo un solo tasto dall'interno e diventa largo di soli 2 metri. Tutto è pronto anche per la fase della commercializzazione. Per adesso non sarà per tutti, di certo il costo sarà elevato e potrà essere "gui-lotato" da chi possiede sia patente di guida che brevetto di volo. Vi rimandiamo al video CLICCATE QUI e al sito ufficiale CLICCATE QUI.
In realtà però un'auto volante è già stata costruita e collaudata da un'azienda olandese, la Pal-V, Personal air and land vehicle. Questo veicolo però ha le sembianze di un elicottero. Per vedere il video CLICCATE QUI mentre se volete approfondire e vedere il sito ufficiale CLICCATE QUI.


Ha fatto il suo primo volo di prova. In arrivo la prima auto volante
Martedì, 3 aprile 2012 - 12:08:00
Il prototipo è stato battezzato "Transition", un piccolo aereo che può circolare su ruote con ali piegate, ha volato per circa otto minuti, aprendo la via alla sua commercializzazione di qui a un anno dall'azienda Terrafugia. "Con questo volo, la nostra equipe ha dimostrato la propria capacità a rendere reale quello che fino ad ora era considerato solamente un sogno impossibile da realizzare", si felicita il fondatore dell'impresa, Carl Dietrich.
"Transition" ha un'autonomia di 787 chilometri ed è largo due metri e tre in versione macchina e otto metri quando le ali sono dispiegate per volare. Con le ali chiuse l'auto può essere messa anche in un classico garage. Per prendere il volo, la vettura ha bisogno di una pista di una lunghezza di almeno 762 metri. Numerose aziende hanno di già tentato di mettere sul mercato una macchina volante, ma nessuno è riuscito a vendere più di qualche modello. Ma stavolta Terrafugia assicura che sono stati prenotati già un centinaio di esemplari. Il costo? 279 mila dollari.

Il via libera definitivo al Progetto Transition, così chiamato dal nome del vettore che sta a metà tra un'auto e un aereo, è arrivata dall'autorità per la sicurezza autostradale degli Usa, dopo che anche l'aviazione civile aveva dato l'ok L'ente ha dovuto permettere a questa particolarissima macchina di montare un parabrezza di plastica particolare - più leggero e meno pericoloso, in caso di incidente, del vetro ordinanza - oltre a pneumatici capaci di decollare in pista ma atterrare anche in autostrada. L'aviazione invece aveva già dato a questa "chimera industriale" l'autorizzazione a pesare 50 chili in più dell'aereo più leggero. Adesso alla Terrafugia, la compagnia del Massachusetts che ha lanciato il processo, non resta che mettere in commercio i primi veicoli.
fonte: www.libero.it

giovedì 1 marzo 2012

Lucio Dalla muore colpito da un attacco cardiaco.

video
Italianalisi ha appreso la notizia dell'improvvisa morte del cantautore con immenso dispiacere. Piace ricordarvelo con un video dove era ospite con Francesco De Gregori alla videochat di "TG1 on line" ed era intervistato da Vincenzo Mollica. Alla videochat si poteva partecipare inviando on line una domanda e il presentatore l'avrebbe rivolta agli ospiti. Noi di Italianalisi facemmo una domanda inerente ad un concerto che il cantautore tenne gratuitamente sull'arenile della città di Castellammare di Stabia in provincia di Napoli il 20 agosto del 2008. Mollica la rivolse a Lucio Dalla. Fu l'ultima domanda di una lunga intervista. Il famoso cantante elogiò la città e la gente. Ogni estate era solito ormeggiare la sua bella barca, su cui aveva fatto attrezzare una vera e propria sala di incisione, nel porto turistico "Marina di Stabia" di Castellammare di Stabia.

Giovedì, 1 marzo 2012 - 12:33:00

E' morto a Montreux, in Svizzera, Lucio Dalla, colpito da un attacco cardiaco. Stava per cominciare un tour.

Il cantante era nato a Bologna il 4 marzo 1943. Avrebbe compiuto 69 anni fra 3 giorni.

IL RICORDO DELL'AMICO VENDITTI SU AFFARITALIANI.IT

Venditti ad Affaritaliani.it: "L'ho saputo stamattina, ma non volevo crederci. Era un grande amico e ha rappresentato molto per me. Non riesco a dire altro, sono addolorato. Un dolore troppo grande".

VECCHIONI AD AFFARITALIANI.IT: "ERA UN MAESTRO" - L'amico Vecchioni, contattato da Affari, lo ricorda così: "Dalla era un maestro, uno dei più grandi esponenti della musica italiana. Ed era anche un grande uomo, oltre che un amico. Una brava persona, simpatica, allegra. Sono tristissimo".

DE GREGORI: "MOMENTO TRISTISSIMO" - "Questo e' un momento tristissimo e non mi sento di parlare con nessuno". Lo riferisce l'ufficio stampa di Francesco De Gregori, il Midas Promotion, di Michele Mondella, per conto dell'artista che non vuole rilasciare ulteriori dichiarazioni.

JOVANOTTI NON RIESCE A CREDERCI - Il mondo della musica e' sotto shock per la morte di Lucio Dalla. Il grande cantautore scomparso improvvisamente oggi in Svizzera, a tre giorni dal suo 69esimo compleanno, getta nello sconforto amici, ammiratori e colleghi. Su twitter in pochi minuti l'ashtag "luciodalla" diventa immediatamente il piu' popolare e i messaggi arrivano a centinaia. Tra i primi a commentare la morte sono i colleghi Jovanotti e Paola Turci. Lorenzo scrive: "Oh no, dai no... non ci posso credere dai... davvero non posso crederci", mentre la cantautrice romana gli manda un ultimo addio: "Sempre vicina a te. Sempre vicino a me. Lucio". Tra i tanti altri che scrivono, anche l'attrice Sabina Guzzanti: "Un poeta ci ha lasciato. Restano grandi canzoni, non un vuoto".

LA BIOGRAFIA:

Lucio Dalla era nato a Bologna il 4 marzo 1943. Aveva cominciato a suonare sin da giovane, prima la fisarmonica poi il clarino. Fece parte della Second Roman New Orleans Jazz Band e poi dei "Flipper". Nel 1963 quando al Cantagiro, Gino Paoli si offre come produttore e l'anno successivo approda alla scuderia discografica Rca. Incide "Lei" e "Ma questa sera", ma senza successo. Debutta nel 1966 al Festival di Sanremo con "Paff...Bum", in coppia con i "Yardbirds" di Jeff Beck. Del 1971 e' l'album "Storie di casa mia", contenente canzoni quali "Il gigante e la bambina", "Itaca", "La casa in riva al mare". Dal 1974 al 1977 collabora con il poeta bolognese Roberto Roversi realizzando tre album: "Il giorno aveva cinque teste", "Anidride solforosa" e "Automobili". Sciolto il sodalizio con Roversi, diventa anche paroliere e realizza dischi quali "Com'e' profondo il mare" e "Lucio Dalla", che contiene classici quali "Anna e Marco" e "L'anno che verra'". Nel 1979 si esibisce dal vivo con Francesco De Gregori nel tour di grande successo "Banana Republic" (da cui l'omonimo "live"). Seguono nel 1980 "Dalla", con le stupende "La sera dei miracoli", "Cara" e "Futura". Incide nel 1981 "Lucio Dalla (Q Disc)", "1983" nel 1983 e "Viaggi organizzati" nel 1984. Nel 1985 esce l'album "Bugie" e nel 1986 "Dallamericaruso". In questo disco e' inclusa la canzone "Caruso", riconosciuta dalla critica come il capolavoro di Dalla. Vende oltre otto milioni di copie, viene incisa in trenta versioni, tra cui la versione di Luciano Pavarotti.

Nel 1988 si forma un'altra coppia vincente: Lucio Dalla e Gianni Morandi. Scrivono un album insieme, "Dalla/Morandi", a cui segue una trionfale tournee. Nel 1990 in televisione, presenta il suo nuovo brano "Attenti al lupo" e il seguente album "Cambio". Il disco totalizza quasi 1.400.000 copie vendute. Il 1996 segna l'ennesimo successo discografico con l'album "Canzoni", che supera la cifra di 1.300.000 copie vendute. Il 9 settembre 1999 pubblica "Ciao", a 33 anni dal suo primo album che si intitolava "1999". L'album contiene undici brani, prodotti ed arrangiati da Mauro Malavasi. La tiltle-track "Ciao" diventa il brano radiofonico dell'estate 1999. L'album conquista il doppio disco di platino. Oltre ad essere autore e interprete Dalla e' anche un talent scout. A Bologna ha sede la sua etichetta discografica Pressing S.r.l., che ha lanciato gli Stadio, Ron, Luca Carboni, Samuele Bersani e ha permesso la rinascita artistica di Gianni Morandi. E' autore di colonne sonore per i film di Mario Monicelli, Michelangelo Antonioni, Carlo Verdone, Giacomo Campiotti e Michele Placido. Ha anche aperto la galleria d'arte No Code, in Via dei Coltelli a Bologna. E' autore di programmi televisivi di successo: Te vojo bene assaie, Capodanno, RaiUno - Taxi, Rai Tre - S.Patrignano. Non ultimo il programma con Sabrina Ferilli, "La Bella e la Besthia" (2002). Il 2010 si apre con la notizia di un concerto insieme di Dalla con Francesco De Gregori, a trent'anni da "Banana Republic". E soltanto di poche settimane fa la sua apparizione al Festival di Sanremo per accompagnare il giovane cantautore Pierdavide Carone, con il brano Nani'.

LA DISCOGRAFIA:

33 giri e CD
1966 - 1999 (ARC, SA 16)
1970 - Terra di Gaibola (RCA Italiana, PSL 104
62)
1971 - Storie di casa mia (RCA Italiana, PSL 10506)
1973 - Il giorno aveva cinque teste (RCA Italiana, DPSL 10583)
1975 - Anidride solforosa, (RCA Italiana, TPL 1-1095)
1975 - Bologna 2 settembre 1974 (dal vivo), (RCA Italiana, TCL 2-1110; con Francesco De Gregori, Antonello Venditti e Maria Monti)
1976 - Automobili (RCA Italiana, TPL 1-1202)
1977 - Come è profondo il mare (RCA Italiana, PL 31321)
1979 - Lucio Dalla (RCA Italiana, PL 31424)
1979 - Banana Republic (RCA Italiana, PL 31466; con Francesco De Gregori)
1980 - Dalla (RCA Italiana, PL 31537)
1981 - Lucio Dalla (Q Disc) (RCA Italiana; PG 33420)
1983 - 1983 (RCA Italiana, PL 31692)
1984 - Viaggi organizzati (Pressing)
1985 - Bugie (Pressing)
1985 - Lucio Dalla Marco Di Marco (Fonit Cetra, ALP 2008; inciso insieme a Marco Di Marco)
1986 - DallAmeriCaruso (RCA Italiana)
1987 - Per gioco e per amore RCA

1988 - Dalla/Morandi (RCA, con Gianni Morandi)
1988 - In Europa (Ariola, con Gianni Morandi)
1990 - Cambio (Pressing)
1991 - Geniale? (RCA; registrazioni dal vivo del 1969-1970 con alcuni inediti)
1992 - Amen (Pressing; dal vivo)
1993 - Henna (Pressing)
1996 - Canzoni
1997 - Torino Milano E Dintorni (Rca Italiana [Rca Italiana])
1999 - Ciao
2000 - Live @ RTSI (registrazioni dal vivo del 1978)
2001 - Luna Matana
2002 - Caro amico ti scrivo
2003 - Lucio
2006 - 12000 lune
2007 - Il contrario di me
2008 - LucioDallaLive - La neve con la luna
2009 - Angoli nel cielo
2010 - Work in Progress (con Francesco De Gregori)
2011 - Questo è Amore

45 giri
1964 - Lei (non è per me)/Ma questa sera (ARC, AN 4008)
1965 - L'ora di piangere/Io al mondo ho solo te (ARC, AN 4037)
1966 - Paff... bum!/Io non ho pianto mai così (ARC, AN 4072)
1966 - Questa sera come sempre/Io non ci sarò (ARC, AN 4084)
1966 - See-saw/Cool jerk (ARC, AN 4091, pubblicato come The Group)
1966 - Quando ero soldato/Tutto il male del mondo (ARC, AN 4101)
1967 - Bisogna saper perdere/Lucio dove vai (ARC, AN 4113)
1967 - Non è un segreto/Passerà passerà (ARC, AN 4119)
1967 - Il cielo/1999 (ARC, AN 4128)
1968 - E dire che ti amo/Se non avessi te (ARC, AN 4148)
1968 - Hai una faccia nera nera/Cos'è Bo
netti? (ARC, AN 4154)
1969 - Per fare un uomo basta una ragazza / ...e invece no (ARC, AN 4171)
1970 - Sylvie/Orfeo bianco (RCA Italiana, PM 3522)
1971 - 4-3-1943/Il fiume e la città (RCA Italiana, PM 3578)
1971 - La casa in riva al mare/Itaca (RCA Italiana, PM 3588)
1971 - Il colonnello/Il gigante e la bambina (RCA Italiana, PM 3610)
1972 - Piazza Grande/Convento di pianura (RCA Italiana, PM 3638)
1972 - Sulla rotta di Cristoforo Colombo/Un uomo come me (RCA Italiana, PM 3651)
1974 - Anna bell'Anna/Pezzo zero (RCA Italiana, TPBO 1003))
1975 - Anidride solforosa/Tu parlavi una lingua meravigliosa (RCA Italiana, TPBO 1105)
1976 - Nuvolari/Il motore del duemila (RCA Italiana, TPBO 1189)
1977 - Quale allegria/Il cucciolo Alfredo (RCA Italiana, PB 6157)
1978 - Ma come fanno i marinai/Cosa sarà
(RCA Italiana, PB 6265; con Francesco De Gregori)

Partecipazioni
1962 con la Seconda Roman New Orleans Jazz Band: Telstar/Madison: a swingin' time (RCA Italiana, PM 3164)
1975 nell'album collettivo dal vivo Trianon '75 - Domenica Musica: Passato, presente(RCA Italiana)
1976 nell'album Progetto per un inno l'internazionale di Mario Schiano (canta L'Internazionale insieme a Antonello Venditti e Francesco De Gregori
1977 nell'album L'Eliogabalo di Emilio Locurcio
1985 suona clarino e sax nel Qdisc "RAPEZZI" di Ugo Rapezzi prodotto da Sergio Bardotti.
1990 nell'album collettivo live dedicato a Piero Ciampi Te lo faccio vedere chi sono io interpreta Ha tutte le carte in regola' (edizioni Blu) - serata ripresa integralmente in TV
2005 nel DVD Pierino e il lupo di Sergej Pr
okofiev, prodotto da Fabula Classica (voce narrante e regista)
2007 nell'album Ci sono cose di Ricky Portera Co-Prodotto da Maurizio Silvestri, dona la voce a servizio di un suo grande successo "La sera dei miracoli"
2009 nell'album Extended Play 2009 della band SpaccailSilenzio in veste di clarinettista su "Da questo muro"

Duetti
Con Ana Belén: Canción (cover di Canzone) - Respondeme
Con Edoardo De Angelis Sulla rotta di Cristoforo Colombo (Fonit Cetra, 1992)
Con Elio e le Storie Tese: Psichedelia
Con Fabio Concato: 051-222525 (live)

Con Francesco De Gregori: 4/3/1943 - Addio a Napoli - Banana Republic - Ma come fanno i marinai - Quattro cani - Un gelato al limon (in Banana Republic, 1979); Ma come fanno i marinai (45 giri); Cosa sarà (45 giri)
Con Gianni Morandi: Dimmi dimmi - Vita
Con Gianni Morandi e Francesco Guccini: Emilia
Con Gigi D'Alessio: Medley live TV 2002
Con Gigi D'Alessio, Gigi Finizio e Sal Da Vinci: Napule (in Quanti amori di Gigi D'Alessio, 2004)
Con Gigi D'Alessio, Gigi Finizio e Sal Da Vinci: Caruso (Live Piazza Plebiscito 30-09-2005 Diretta Rtl)
Con Julio Iglesias: Caruso (Dalla interviene nel finale)
Con Loredana Errore: Anna e Marco
Con Luciano Pavarotti: Caruso

Con Luciano Pavarotti, Sting, Brian May, Zucchero: La donna è mobile
Con Mango: Forse che sì, forse che no* (dall'album Ti porto in Africa, 2004)
Con Marco Mengoni: Meri Luis (dall'album Questo è Amore, 2011)
Con Mina: Amore disperato
Con Ornella Vanoni: Senza Fine
Con Renato Zero: La sera dei miracoli (live)
Con Renzo Zenobi: Telefono elettronico
Con Rita Pavone: Pirupirupirulì (dalla colonna sonora del film "Little Rita nel west", 1967)
Con Ron: Le ragazze (in Ma quando dici amore di Ron, 2005)
Con Ron e Francesco De Gregori: Una città per cantare
Con Stadio: Un fiore per Hal (dall'album Sta
dio, 1982)
Con Tosca: Rispondimi
Con Marco Mengoni: Meri Luis (dall'album Questo è Amore,2011)
Con Pierdavide Carone: Nanì, canzone portata al Festival di Sanremo 2012

fonte: www.libero.it